www.bosa.it > natura > il grifone

  

come arrivare a Bosa       -       la carta della Città          -       numeri utili            -         web Search         -        i quotidiani sardi

 

la Città

cultura e tradizioni

vacanza

natura

trekking &

birdwatching

il grifone

il fiume

galleria fotografica

spiagge e cale

subacquea

 

Nome volgare: Grifone o Avvoltoio Grifone
Nome scientifico: Gyps fulvus fulvus
Nomi Sardi: 'Entulzu (Bosa), 'Enturzu (Macomer S. Lussurgiu), Benturzu (Cuglieri), Punturjo (Alghero), Prubudhu (Laconi), Unturzu (Bono), Gurturyu (Barbagia in generale), Bentruxiu (Campidano)
Dimensioni:
apertura alare cm 250-285; altezza cm 100-115; peso da 6,5 a 12Kg
Maturità sessuale:  4/6 anni,
Età media: oltre i 30 anni.
Periodo riproduttivo: da fine novembre ai primi d'agosto.
Segni distintivi: abito fulvo, collare bianco negli adulti e marrone negli immaturi, testa e collo ricoperti di piumino biancastro, becco e zampe robuste, ali molto larghe e coda corta.
Abitudini alimentari: necrofago.
Distribuzione: Sardegna (Bosa-Montresta), Italia, Creta, Cipro, Penisola Iberica, Dalmazia, Balcani, Penisola di Crimea, Medio Oriente, Asia Centrale e Africa Nord Occidentale.

E' l'avvoltoio Grifone la vera "star" dell'ecosistema ambientale del territorio bosano. La sua apertura alare di circa tre metri e il suo volo planare ne fanno, in assoluto, uno degli uccelli più imponenti e maestosi.

Bosa è l'unico luogo d'Italia in cui vive una colonia storica nidificante di questo esemplare di rapace che si nutre esclusivamente di carogne di animali e rappresenta quindi una efficacissima forma di pulizia naturale del territorio.

 

Per la ricerca del cibo percorre grandi distanze grazie alle sue ampie ali che gli consentono di sfruttare al meglio le correnti ascensionali. Attualmente si contano nel bosano un centinaio di esemplari. A gennaio è possibile osservare gli eleganti voli nuziali che i grifoni compiono come atto di corteggiamento che precede l'accoppiamento.

Nidifica in colonie monospecifiche esclusivamente su pareti rocciose. In primavera inoltrata si attende la nascita dei pulcini che andranno ad arricchire la colonia.

La riproduzione rappresenta un momento estremamente delicato, nella vita del Grifone, e qualsiasi disturbo nelle vicinanze del nido può provocare la perdita dell'unico uovo deposto.

L'osservazione di questo gigantesco rapace (birdwatching) è possibile di frequente ad occhio nudo nelle campagne a nord di Bosa ma va fatta con grande discrezione evitando di disturbare da vicino gli animali.


Noi consigliamo di rivolgersi ad una guida specializzata per gustare al massimo le emozioni che questo genere di attività può dare senza arrecare alcun danno all'ecosistema.

 
 
  

copiright 2006  Microchip personal computer                                                                                                   contattaci