www.bosa.it > cultura e tradizioni > cucuna e vini

  

come arrivare a Bosa       -       la carta della Città          -       numeri utili            -         web Search         -        i quotidiani sardi

 

la Città

cultura e tradizioni

il carnevale

le sagre

artigianato

cucina e vini

arte e musei

il coro di Bosa

vacanza

natura

La gastronomia è sicuramente uno degli aspetti più interessanti dell’offerta turistica di Bosa. Nei ristoranti si possono gustare i saporitissimi piatti tipici e tradizionali della cucina bosana, serviti sempre da operatori di grande professionalità. I menù sono ricchi e variegati, si va da una larga offerta di antipasti di mare tra i quali spicca "S’Azada", piatto realizzato con "S’Iscritta" (Razza) e Gattuccio (Baldolos). A rendere gustosi i primi piatti sono le salse con le quali si condiscono i vari tipi di pasta.Tra queste spicca quella all’Aragosta, la regina della tavola, che rappresenta il piatto più prestigioso. Gli spaghetti li troviamo anche conditi con i ricci, le arselle o al nero di seppia, sempre gustosi. L’ambiente incontaminato e un mare limpido e pescoso garantiscono la genuinità e i sapori di questi piatti. L’Aragosta torna in tavola anche tra i secondi piatti, cucinata alla bosana, con un condimento semplice quanto incisivo: l’olio d’oliva. Viene poi guarnita con uova sode, sedani e pomodori a spicchi. Rinomatissima la Zuppa d’Astice, piatto unico, lanciato nei primi anni settanta da una nota ristoratrice locale, Annina Chelo, che ha ottenuto a livello nazionale numerosi riconoscimenti. Oltre alla predominante cucina marinara Bosa offre anche gustose ricette basate sui prodotti di una agricoltura che da sempre si è fatta apprezzare in tutta l’isola. Piatti semplici ma allo stesso tempo delicati e profumati: "Cicciones cun regottu", pasta corta di semola condita con ricotta locale e "Panadas de Pianalza", una farcia di carni, piselli, olive, pancetta e uova amalgamata con aromi vari, involta da una pasta di semola e strutto e cucinata al forno o fritta. Tra i dolci segnaliamo quelli che cadenzano i vari periodi dell’anno: a Carnevale le "Frisciolas" (Frittelle lunghe di semola) e "Sa Pasta Violada", a Pasqua "Sas Casadinas" (Formaggelle), in autunno "Sas Pastas" e in inverno "Sos Pabassinos".

 
 
  

copiright 2006  Microchip personal computer                                                                                                   contattaci